Simone Toro

A Melfi poker e titolo Italiano per Simone Toro del Team Galaxy

Il meraviglioso scenario dei monti e delle colline lucane accoglie puntualmente i centauri iscritti al Campionato Italiano Baja, giunto alla sua quinta e ultima prova della stagione.
Il 23° Baja Puglia & Lucania, impeccabilmente organizzato dal M.C. Route 381 in collaborazione con Sport Marketing & Management, sotto la direzione dell’instancabile Walter Oliva, accende i riflettori sabato 8 ottobre, per dare il via alle verifiche amministrative e tecniche, svoltesi di fronte al Municipio di Melfi, prima dello start nel primo pomeriggio della prima speciale.
Quest’anno l’organizzatore ha approntato due settori selettivi molto guidati e impegnativi, da percorrere per tre volte ciascuno durante i due giorni di gara per un chilometraggio totale di km 386 comprensivi dei trasferimenti: la prima prova speciale denominata San Fele con inizio a Rapone e arrivo alle pendici del Monte Santa Croce attraversando i pascoli e i boschi di quercia e castagno, per un totale di 28,33 km, con successiva assistenza sotto la rocca di San Fele. La seconda con inizio a Fiumara di Atella e arrivo a Casone Bucito guidata e filante tra le zone boschive e i saliscendi caratteristici della zona e l’attraversamento per due volte del torrente Ofanto per un totale di 20,90 km e assistenza sempre a San Fele.

Prima Tappa 08-10-11:
Partenza sabato 08 ottobre, ore 13:31, da Piazza Mancini di Melfi, per la prima serie di tre speciali da ripetersi sotto un cielo nuvoloso. Quindi trasferimento fino all’imbocco della sconnessa salita che conduce ai pendii del Monte S. Croce, per inerpicarsi tra i boschi di castagni e di querce, tipici della zona, su un tracciato molto guidato e reso in alcuni tratti molto viscido a causa delle fangaie e pozzanghere createsi dopo le piogge intense cadute il giorno precedente e durante la notte.
Il pilota emiliano del Galaxy Team Simone Toro è giunto in Basilicata con un unico obiettivo: concludere la prima giornata di gara per laurearsi Campione Italiano.
Così Toro nella prima speciale si piazza a 8” dietro al portacolori del Team MGM Giammarco Fossà su Suzuki LTR 450, che sfodera un tempo di 31’38”.
Nella SS2 si fa avanti Cuffaro su Yamaha 450, chiudendo la prova in 30’31”, con un vantaggio di 19” su Toro, che continua a controllare e pensare al titolo. Fossà perde minuti preziosi a causa di un errore di navigazione mentre Andrea Silingardi su Yamaha 700 incappa in un cappottamento e chiude in 34’:38”.
La SS3 vede finalmente Toro imporsi in 31’:29, seguito da Fossà a 54”, Cuffaro a 1’:18” e Silingardi a 5’:39”.

La prima giornata di gara si chiude quindi con Toro al comando in 1h:34’05” che di fatto si laurea matematicamente Campione Italiano Baja FMI 2011. Seguono a 25” Cuffaro, a 2’:18” Fossà e a 10’:56 Silingardi.

Seconda Tappa 09-10-11:
La seconda serie di speciali, programmata per domenica, parte alle 8:31 a ridosso del primo guado del torrente Ofanto e successivamente per inerpicarsi quindi tra i boschi di castagni e di querce, tipici della zona. Nella SS 4 Toro, fresco Campione e libero da ogni tipo di pressione, chiude primo in 22’:56” seguito da un ottimo Cuffaro a 19”.
Fossà accusa noie meccaniche al proprio mezzo chiudendo terzo a 1’:48”, ma che lo costringeranno allo stop forzato dopo essere rientrato in assistenza.
Toro vince anche la SS 5 chiudendo in 22’:49”, seguito da Cuffaro a 26” e Silingardi a 1’:20. Cuffaro purtroppo in assistenza si accorge di aver rotto il cuscinetto dell’assale posteriore che lo costringono allo stop e alla conseguente penalità forfettaria per la mancata partenza della successiva prova speciale.
La SS6, che chiude la giornata, vede ancora Toro primo in 23’:58” seguito da Silingardi a 1’:00”.

La somma di leg 1 e leg 2 dichiara facilmente Simone Toro primo assoluto, in 2h:43’:48”, e quindi vincitore della gara e Campione Italiano Baja. Secondo e terzo, rispettivamente, Silingardi e Cuffaro, a precedere Fossà attardato dalle penalità accumulate. Il Team Galaxy conquista la vittoria di tappa.
Carmine Iannacone al rientro dopo tre anni di assenza dalle Baja vince l’assoluta della Baja Sprint su Can Am Renegade 800.
Purtroppo il maltempo si avventa durante le premiazioni e una pioggia scrosciante si sostituisce allo champagne per i festeggiamenti dei nuovi Campioni Italiani Baja.

Classifiche finali Campionato Italiano Baja FMI 2011 quad:

Assoluta: Toro Simone 197, Cuffaro Giuseppe 158, Fossà Giammarco 130, Cavaciuti Stefano 90, Silingardi Andrea 76.
Classe Q3: Toro Simone 125, Fossà Giammarco 91, Cuffaro Giuseppe 85.
Classe Q4: Cavaciuti Stefano 78, Silingardi Andrea 50, Giannelli Fabio e Scandola Graziano appaiati a 47.
Classe QU: Paris Silvestro 25.
Assoluta Team: Team MGM 327, Team Galaxy 273.

Classifica finale Trofeo Italiano Baja Sprint FMI 2011 quad:

Assoluta: Iannacone Carmine, Costantini Nazareno e Miolli Antonio appaiati a 25.