Pedro Bianchi Prata

Pedro Bianchi Prata vince in Romania

…e consolida la sua leadership

Gara perfetta per il portoghese Pedro Bianchi Prata su Husqvarna TE 450 Rally che vince l’edizione 2013 della Romanian Baja in 6h:08’:33”, seguito dal ceco Rudolf Lhotsky (Yamaha WRF 450) in 6h:25’:16” e dal connazionale Rui Costa in 6h:40’:25” (Husqvarna TE 510).
Più distaccati e mai in lizza per il podio l’ungherese Laller Horvath (KTM EXC 530) in 7h:26’:14” e il polacco Artur Blanski (Yamaha WRF 450) in 11h:46’:18”, attardato da vari problemi e conseguenti penalizzazioni.
Sfortuna per Richard Hodola (Yamaha WRF 450) che si vede costretto al ritiro alla fine della prima giornata di gara.
Bianchi Prata vince tutte le 4 speciali a disposizioni nella prima giornata di gara relegando al secondo posto Rudolf Lhotsky e al terzo Rui Costa.
La domenica Pedro controlla e vince ancora tutte e tre le speciali in programma chiudendo la giornata in 3h:05’:41” e aumentando il distacco sugli avversari che gli consentono di salire sul gradino più alto del podio e a consolidare la testa del Campionato Europeo.
Percorso molto impegnativo con una speciale disegnata all’interno dell’aeroporto di Baia Mare di km10,60, e due rispettivamente di km 78,80 e km 87,69 da ripetersi più volte sulle alture rumene tra le cittadine di Cavnic e Mara per un totale di km 375,38 di prove cronometrate. I tracciati resi ancora più difficili anche dalle abbondanti piogge cadute nei giorni precedenti sono stati definiti dai concorrenti veramente faticosi per il fondo tipicamente roccioso e il viscido sottobosco tipico montano: “parola del pluricampione e vincitore dell’assoluta Stephan Peterhansel”
Prossimo appuntamento in Ungheria per la classica della stagione 2013 la “Hungarian Baja” dal 15 al 18 agosto.

Classifiche Campionato Europeo Baja FIM Europe 2013 (moto):
Assoluta: Bianchi Prata Pedro 87, Costa Rui 77, Lhotsky Rudolf 74, Blansky Artur 57, Horvath Laller 55, Hodola Richárd 32.
Classe M1: Bianchi Prata Pedro 80, Lhotsky Rudolf 68, Blansky Artur 58.
Classe M2: Costa Rui 80, Horvath Laller 68.